Più Gossip

I 10 lavori più strani fatti dai calciatori

Share:

Non tutti i calciatori sono nati con il pallone al piede. E prima, cosa facevano? Scopri i lavori più strani fatti dai calciatori prima di diventare famosi.

1. Moreno Torricelli • Falegname

Brianzolo, ex stella della Juventus, prima di diventare il Moreno Torricelli che conoscono tutti era falegname in un mobilificio della sua zona.

Moreno Torricelli || Juventus مورنو توریچلی یوونتوس ____________ 23 January 1970 Erba, Italy 1.84 m Right-back _____________ 1992–1998 Juventus Serie A: 152(1) ______________ In July 1992, Caratese played against Serie A giants Juventus in a pre-season friendly. Torricelli's performance in this match impressed then-Juventus coach Giovanni Trapattoni so much that he was purchased by for 50 million lire shortly afterwards. Torricelli made his debut in Serie A on 13 September 1992 in a 4–1 win for Juventus against Atalanta. He quickly became a permanent starter in his first season and went on to play in the UEFA Cup-winning side that beat Borussia Dortmund in 1993. A player with a lot of heart and determination, despite his lack of skill, he was able to feature prominently in one of the best back-lines in Europe, and was capable of commanding all the roles in the Juventus defence, although his preferred position was at right-back. During his time at Juventus, the Turin club were one of the best teams in the world, and, in addition to the UEFA Cup, he won three Serie A titles, two Italian Supercups, a Coppa Italia, a UEFA Champions League, a UEFA Super Cup, and an Intercontinental Cup, in addition to reaching three consecutive Champions League finals between 1996 and 1998, and another UEFA Cup final in 1995. _____________ مورنو توریچلی‌ به خاطر چهره و طرز نگاه خود همواره از ترسناک ترین بازیکنان تاریخ سری آ بوده است. توریچلی از سلاطین تکل های شلاقی و سرعتی و از اساتید استفاده از آرنج در نبردهای هوایی بود ولی آنچنان قلب سنگدل و نامردی نداشت و بازیکن حریف را بی دلیل نمی زد و خشونت او بیشتر بر روی توپ بود ولی به هر حال‌ بازی در کنار پائولو مونترو ناخودآگاه خشونت منفی را به خون هم تیمی وارد می کند. ____________ توریچلی ۶ فصل در یوونتوس حضور داشت و از مهره های ثابت و تاثیرگذار خط دفاع یوونتوس به حساب می آمد . ___________ Honours Juventus Serie A: 1994–95, 1996–97, 1997– 98 Coppa Italia: 1994–95 Italian Super Cup: 1995, 1997 UEFA Champions League: 1995–96 UEFA Cup: 1992–93 European Super Cup: 1996 Intercontinental Cup: 1996 _____________ #MorenoTorricelli #torricelli #back #Juventus #italia #مورنوتوریچلی #توریچلی #یوونتوس #دفاع #ایتالیا

A post shared by 💙 ITALIA 💙 AZZURRI 💙 ITALIA 💙 (@italia_azzurri_italia) on

2. Arrigo Sacchi • Rappresentante di scarpe

Uno dei più grandi allenatori della storia del calcio, commissario tecnico della nazionale, il profeta di Fusignano – così era soprannominato – da giovane era un rappresentante di scarpe della ditta di suo padre.

3. Gheorge Popescu • Spia

Difensore romeno, capitano del Barcellona, vincitore di titoli in quattro paesi diversi, celebre per aver segnato il rigore che ha regalato al Galatasaray la Coppa UEFA del 2000, da giovane era una spia durante il regime di Ceausescu.

4. Alex Ferguson • Cuoco

Uno tra i manager e allenatori più noti della storia del calcio tanto da sembrare che sia nato con un talento speciale per questi lavoro. Probabilmente è così, ma non se ne è reso conto subito: infatti la sua carriera lavorativa è iniziata in cucina come cuoco

5. Ezequiel Iván Lavezzi • Elettricista

Detto il Pocho, Lavezzi da ragazzo faceva l’elettricista. Per questo forse ha elettrizzato il campo per tutto il corso della sua carriera!

 

6. Javier Zanetti • Muratore

dirigente sportivo ed ex calciatore argentino, di ruolo difensore o centrocampista, vicepresidente dell’Inter, prima di diventare una stella dei campi di calcio aiutava il padre muratore come tuttofare.

7. Maurizio Sarri • Bancario

Ha sempre allenato, ma prima che diventasse un lavoro a tempo pieno era solo un passatempo che si concedeva la sera dopo una giornata di lavoro. Era infatti dipendente in una banca.

Prende il mio posto uno degli allenatori più titolati al mondo. Sono felice per il mio Napoli. E sono contento pure per Aurelio, a cui mancherà la “grande bellezza”, ma non la mia tuta, il mio essere rude e spontaneo, la mia ottusità tattica. Prometto: verrò a festeggiare con voi quando accadrà. Non lo nomino. Non l’ho fatto nemmeno quest’anno, nonostante l’avessi dentro dal primo giorno. Ad Maiora, mia gente. Mi sarete dentro fino all’ultimo respiro. Come il gol di Kalidou. [ #MaurizioSarri ] #mauriziosarri #allenatore #semprenelcuore #example #exampleoflife #esempiodivita #brividi #sempreconnoi #saraisempreconnoi #mister #sscnapoli #solonapolicalcio #mysquad #myheart #guys #myguys #likeforfollow #f4follow #l4likeforlikesback #alwaysfollowback

A post shared by #stay #strong 💜⚓ (@ter_barone) on

8. Jamie Vardy • Meccanico

Entrato tra le stelle del calcio quando diventò campione con il Leicester, Vardy ha sempre giocato in squadre minori e, visto che lo stipendio non bastava, quando non giocava faceva il metalmeccanico in una fabbrica di Sheffield.

😁

A post shared by Jamie Vardy (@vardy7) on

9. Armando Izzo • Acquaiolo

Il difensore del Genoa non solo ha fatto molta gavetta ma ha saputo anche riscattarsi da un’infanzia di stenti. Basti pensare che da bambino portava l’acqua nelle case di Scampia, dove gli impianti idraulici erano molto più che scadenti.

cosa pensi papi’?🤔😂😂 Workout💪🏻💪🏻

A post shared by ArmandoIzzoreal🇮🇹 (@armandoizzoreal) on

10. Carlos Bacca • Controllore di bus

il giovane attaccante del Villareal non è stato sempre il top player che conosciamo, infatti da bambino aiutava il padre che era un controllore di bus a Barranquilla, in Colombia.

VAMOS Q VAMOS @villarrealcf 💛💛💛💛 de tu mano mi Dios 🙏🙏🙏

A post shared by Carlos Bacca (@goleador70) on

Articolo Precedente

Le 10 cose che gli uomini non dicono

Articolo Successivo

Il tuo partner ti tradisce?

Ti potrebbe piacere